ClipFilmEuropa

Associazione di informazione mediatica

“ FOOD” – 23 registi per un film sullo spreco del cibo nel mondo.

“ La pericolosa combinazione della recessione economica mondiale e dei persistenti alti prezzi dei beni alimentari in molti paesi ha portato circa 100 milioni di persone oltre la soglia della denutrizione e della povertà croniche,”

ha detto il direttore generale della FAO Jacques Diouf .

 

“ Questa silenziosa crisi alimentare –  che colpisce un sesto dell’ intera popolazione mondiale – costituisce un serio rischio per la pace e la sicurezza nel mondo. Abbiamo urgentemente bisogno di creare un largo consenso riguardo al totale e rapido sradicamento  della fame nel mondo, ed intraprendere le azioni necessarie ad ottenerlo.”  Ha aggiunto: “ l’attuale situazione dell’insicurezza alimentare nel mondo non ci può lasciare indifferenti .”

Il progetto nasce da un’idea originale di

Marco Rusca.

Realizzato con la collaborazione di Veronica Carbone e Lester Pathmaperuma. La colonna sonora è di Mario Rusca, apprezzato compositore e pianista Jazz.

FOOD questo il titolo del docu – film coinvolge 23 registi di 23 nazioni ha per tema: “lo spreco del cibo nel mondo.”

Uno struggente percorso attraverso un bene comune, violato sul nostro pianeta, quotidianamente ogni 30 secondi. La presa di coscienza su una realtà che si autocelebra, oltre i confini dell’ immaginazione.

“ La fame nel mondo è prevista raggiungere un livello storico con 1,02 miliardi di persone in stato di sotto – nutrizione.” Stime FAO. Questo recente aumento della fame a livello mondiale non è la conseguenza di raccolti non soddisfacenti, ma della crisi economica mondiale che ha ridotto i redditi e aumentato la disoccupazione, il che ha ulteriormente ridotto le possibilità di accesso al cibo per i poveri.

il commento di

“MARCO RUSCA”

Non è facile parlare di un dramma di portata mondiale senza cadere nel luogo comune e nella retorica più becera, se c’è una verità estrema questa abita nelle coscienze che accompagnano ogni istante della nostra esistenza.

Noi tutti – sono convinto – abbiamo una metrica mentale molto sviluppata nei confronti e in parallelo della nostra negligenza e dei nostri errori che accompagnano quotidianamente la nostra giornata, riusciamo, almeno in parte ad essere estremamente onesti e sinceri con noi stessi, devo dire, che questo, mi dà il voltastomaco, perché il – tutto – rimane posteggiato comodamente nel nostro sconfinato ed inutile EGO.

Sappiamo e ci rendiamo conto della sofferenza degli altri, della necessità che li accompagna, del bisogno materiale che li contraddistingue, basterebbe semplicemente, tendere una mano, più semplicemente un orecchio, solo per qualche minuto … ascoltando, sentendo empaticamente le richieste spirituali che non sono certe ultime a quelle materiali.

LA FAME E ’ FAME ! LA SETE E SETE ! Ritengo, sia volgarmente consolatorio dire che tutto questo è un diritto.

Quando ci capita di avere sete per il troppo calore o per l’ attività fisica: palestra, ecc. non aspettiamo neanche un secondo … cerchiamo istantaneamente il rimedio alla nostra esigenza, BERE ! MANGIARE ! Se un estraneo ci dicesse:

“ Aspetta ! Non adesso ! Abbi pazienza ! Sto lavorando per te … fra qualche mese ti porterò da mangiare e da bere, ma tu, mi raccomando, non lamentarti, non chiedere, aspetta, ma soprattutto non alzare la voce, se proprio vuoi comunicare fallo sommessamente …Passatemi il “ FRANCESISMO “ il sud del mondo si muore di fare. Ogni 30 secondi tutte le nazioni del nostro pianeta gettano nell’ immondizia cibo ancora commestibile. In Sud America bambini di cinque anni passano la giornata nelle discariche,  raccogliendo e smistando avanzi di cibo tra assorbenti e profilattici usati, materiale di riciclo, plastica, stracci e quant’ altro.

Il loro compenso a fine giornata consiste in un piccolo sacchetto di cellophane pieno di colla  che inalano per stordirsi. Nonostante tutto questo coagularsi di disperazione, personalmente, credo ancora fortemente nell’ uomo.

Penso che la forza del singolo possa fare la differenza.

Qualcuno ha detto: “ CHI SALVA UNA VITA, SALVA IL MONDO INTERO .”  Bene, esiste il libero arbitrio, dipende solo da noi.           

MARCO RUSCA

per tutti coloro, interessati a seguire una tra le più importanti tematiche che detteranno i risvolti sul futuro dell’umanità:

Il film – documentario “ FOOD “, sarà disponibile on –line a partire dal 20 agosto.

Informazioni su: http://www.lafeltrinelli.it/products/2000000009049/FOOD.html

Marco Rusca

Regista Marco Rusca

Locandina del docu-film FOOD

Annunci

Archiviato in:Un po' di tutto, , , , , , , , , , , , ,

One Response

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Primo e-commerce in Italia dedicato alla tecnologia Near Field Communication

BRASILIAN JIUJITSU Reportage

RSS Beni Culturali-News

  • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprovare più tardi.
Comunicati-stampa.net

Seguimi su Twitter

Articoli da: TTecnologico

L’Europa di Twitter a un anno dalla Brexit

Prevalgono sfiducia e paura: la Francia guida la classifica degli euroscettici Applicando le potenzialità della tecnologia cognitiva Cogito a un campione di tweet relativi all’Unione Europea, Expert System ha svolto un’analisi volta a verificare emozioni e stati d’animo prevalenti nei pensieri espressi on line dai cittadini. L’analisi, svolta a distanza di un anno dal voto […]

eWork è la risposta all’esigenza di Digital Transformation delle PMI italiane

L’Agenda Digitale Italiana (ADI) – il progetto istituito nel 2012 che si propone di sfruttare maggiormente il potenziale delle tecnologie per favorire lo sviluppo economico e l’innovazione – ha elaborato una precisa strategia che mira a portare, nell’arco di un triennio, le nostre PMI a livelli di eccellenza nelle nuove tecnologie. In particolare, si parla […]

Intrappola.To Il divertimento e’ una cosa seria

Trasformare un’idea in una start up prima e poi, rapidamente, in un’azienda in costante crescita non è impresa da tutti. Ci sono riusciti Daniele Massano e Stefano Gnech che nel 2015 hanno portato in Italia la prima Escape Room, Intrappola.To, aprendo un canale del business dell’intrattenimento che sino a quel momento non aveva sfiorato l’Italia […]

ECAB: “parcheggio intelligente” per gli yacht

Coordinato da mareFVG, il prossimo 27 giugno verranno presentati i risultati finali del progetto ECAB – Easy Control Automatic Boat, finanziato dalla regione Friuli Venezia Giulia, e capitanato da Astra Yacht, azienda che offre soluzioni tecnologiche per navi da diporto e le barche a vela. Si tratta di un vero e proprio sistema di “parcheggio […]

Kopjra, startup innovativa attiva nell’informatica forense e delle tecnologie legali, raccoglie un ulteriore investimento da 310.000 euro

Kopjra raccoglie un ulteriore investimento del valore di 310.000 € grazie al supporto di Casalini Zambon, Club Digitale e dell’Avv. Stefano Previti. Kopjra ha realizzato una delle più avanzate piattaforme SaaS (Software as a Service) in Europa dedicata alla protezione di prodotti tutelati da diritto d’autore, con particolare riferimento a cinema, TV, sport, musica, editoria, […]

Certe nuvole riflettono di più

Un recente studio dell’Isac-Cnr ha scoperto come i tensioattivi organici aumentino la capacità delle nubi marine di riflettere la radiazione solare, con effetti su precipitazioni e clima. Il lavoro pubblicato su Nature Le nubi sono elementi fondamentali del bilancio radiativo del nostro pianeta, cioè del rapporto tra la radiazione solare che arriva sulla Terra e […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: